Contrasto

Dimensione testo

Ricerca avanzata

ODONTOIATRI » Notizie odontoiatri

Attività odontoiatrica esercitata in forma di società: parere del Ministero dello Sviluppo Economico.

10 Gen 2017

Cari Colleghi,
ritengo necessario, nell'ambito della nostra quotidiana opera di reciproca informazione, trasmetterVi l'allegato parere del Ministero dello Sviluppo Economico sulla delicata questione concernente l'esercizio, in forma societaria, delle professioni protette, in particolare dell'odontoiatria, esclusivamente tramite le Società tra Professionisti (StP).


Il parere è certamente molto rilevante anche considerando che il Decreto 8 febbraio 2013 n° 34 che regolamenta la costituzione del StP è stato emanato dal Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico.


Si tratta quindi di un intervento particolarmente pregnante considerando che proviene da un Ministero che è stato al centro dell'emanazione della normativa sulla costituzione della StP.


Dobbiamo, però, con onesta intellettuale, riconoscere che non tutto è risolto tramite un parere, seppur importante, di un Ministero considerando che la normativa di cui all'art. 10 commi 3-11 della legge n° 183/2011 e del successivo D.M. 8 febbraio 2013 n° 34, appena citato, non è particolarmente chiara.


Si ricorda ad esempio che l'art. 10 della citata legge 183/2011 al punto 9 espressamente prevede che "Restano salve le associazioni professionali, nonché i diversi modelli societari già vigenti alla data di entrata in vigore della presente legge".
Resta comunque il punto decisamente condivisibile per cui qualsiasi società che intenda esercitare attività professionale odontoiatrica dovrà utilizzare la forma della StP e quindi garantire che siano soltanto gli iscritti agli albi a svolgere la professione intellettuale protetta.


Restano alcuni aspetti non del tutto definiti considerando che nel parere viene menzionata anche la legittimità delle società di servizi che dovrebbero fornire al professionista soltanto i mezzi strumentali e di relativi servizi ausiliari senza alcuna interferenza dell'attività professionale.


A questo riguardo sembra complesso garantire la corretta applicazione dell'art. 9 comma 2 della legge 175/92 che consente solo agli iscritti agli albi di acquistare gli apparecchi e gli strumenti necessari per la professione.


In buona sostanza si tratta di un passo importante che necessità però di ulteriori interventi che, come componente odontoiatrica della Federazione, stiamo già studiando per dare concreta applicazione ad un principio giuridico diretto a garantire al meglio una vera tutela della salute odontoiatrica.

Il Presidente Nazionale CAO

Giuseppe Renzo
Cordiali saluti.

Allegati

Attività odontoiatrica esercitata in forma di società: parere del Ministero dello Sviluppo Economico

omceo ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri della provincia di bari

Via Capruzzi n. 184, Bari
Tel. 080 5566855 - 080 5575512
Fax: 080 5427063







Professione

Codice deontologico
Leggi istitutive
Pubblicità sanitaria
Tariffario minimo
Novità legislative
Fisco e previdenza
Farmaci e farmacovigilanza
Concorsi ed avvisi
Opportunità di lavoro

Cittadini

Carta dei diritti del malato
Associazione malati e volontariato

Odontoriatri

Commissione odontoriatri
Notizie odontoiatri
Eventi odontoiatri
Riconosci il tuo dentista

Chi siamo

Organigramma
Personale Amministrativo
Trasparenza
Variazione Iscritti
Attività del Consiglio

Attività & Servizi

Commissioni ordinistiche
Accordi e convenzioni
Punto Informativo ENPAM
Modulistica
Cerca un Medico
Orari di apertura al pubblico

web made in italy jcom italia web comunicazione marketing bari sito internet ecommerce registrazione dominio

© 2013, OMCEO Bari | P.IVA 93021170720 | Note legali | Privacy | Credits