Contrasto

Dimensione testo

Ricerca avanzata

PROFESSIONE » Novità legislative

Appropriatezza prescrittiva dei farmaci Inibitori della Pompa Protonica (IPP).

13 Mar 2017

(omissis)
si propone alla valutazione della Giunta regionale:
1) di dare atto dei dati di spesa e consumi sui farmaci IPP rilevati dal Servizio Politiche del Farmaco regionale mediante il Sistema informativo Tessera Sanitaria del Ministero dell’Economia e delle Finanze, riportarti nella tabella n. 1 dell’Allegato “A”, che per il 2016 evidenziano importanti disallineamenti per la Regione Puglia rispetto alla media nazionale;

2) di dare atto dei dati rivenienti dal calcolo degli indicatori di appropriatezza prescrittiva pubblicati sul Rapporto Osmed AIFA 2015 a conferma del fatto che a livello regionale l’elevata spesa e l’elevato consumo registrati per i farmaci IPP sono riferibili, per oltre il 56%, a prescrizioni che non rispettano i criteri imposti dalle Note Limitative AIFA e che, pertanto, il margine di riduzione della spesa farmaceutica su tale categoria ATC è potenzialmente molto elevato;

3) di richiamare i medici prescrittori al rispetto delle limitazioni previste dalle Note AIFA 1 e 48 e ad una maggiore aderenza alle linee di indirizzo regionali sui farmaci IPP, approvate dalla Regione Puglia con D.G.R. 2835 del 30/12/2014, nonché alle raccomandazioni del NICE per la gestione della Malattia da Reflusso Gastroesofageo (MRGE), che suggeriscono la continua
rivalutazione del paziente al fine di riconsiderare la necessità di proseguire il trattamento farmacologico;

4) di adottare un adeguato sistema di monitoraggio sui farmaci IPP che preveda:

a) in ambito ospedaliero, la verifica, da parte delle Direzioni sanitarie e mediche di presidio, con il supporto dei Servizi di Farmacia
Ospedaliera di ASL/AO/I.R.C.C.S pubblici, sulla corretta applicazione delle indicazioni limitative di cui alle Note AIFA 1 e 48, con particolare riferimento alle terapie farmacologiche prescritte in maniera informatizzata sul sistema informativo Edotto per il Primo Ciclo terapeutico da erogare in Distribuzione Diretta a seguito di Dimissione da Ricovero/Visita Specialistica Ambulatoriale, in considerazione dell’effetto induttivo che tali prescrizioni hanno sulla spesa
farmaceutica convenzionata;

b) in ambito territoriale, la restituzione dei dati ai MMG con i confronti con le medie di distretto sociosanitario, ASL, Regione ed Italia al fine di promuovere, in linea con le direttive dell’AIFA, il confronto tra colleghi ed attività di self audit;

5) di disporre che le Aziende Sanitarie Locali, per il tramite degli uffici aziendali e distrettuali all’uopo dedicati, ivi compresi i servizi farmaceutici, in conformità con le previsioni degli Accordi Integrativi Regionali con la medicina generale, effettuino bimestralmente una verifica sulla corretta applicazione della presente deliberazione, esaminando, mediante il sistema  informativo regionale Edotto, gli andamenti prescrittivi e segnalando eventuali comportamenti anomali al fine di valutare l’avvio dei procedimenti disciplinari ed amministrativi previsti dalle normative vigenti in materia; 

6) di stabilire, in conformità con il rispetto dei tetti di spesa dell’assistenza farmaceutica e degli obiettivi già assegnati ai Direttori Generali con la DGR n. 2198/2016, la riduzione nel 2017 della spesa farmaceutica convenzionata relativa alla categoria degli IPP di almeno lo 80% del gap riscontrato rispetto alla media nazionale (Tabella 1 dell’Allegato A);

7) di organizzare eventi formativi mirati e finalizzati all’uso appropriato dei farmaci IPP, anche mediante l’Organismo di Formazione regionale incardinato all’interno dell’A.Re.S. Puglia;

di approvare quanto espresso in narrativa e nell’allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, che qui si intende integralmente riportato; 
 
4. di richiamare i medici prescrittori al rispetto delle limitazioni previste dalle Note AIFA 1 e 48 e ad una maggiore aderenza alle linee di indirizzo regionali sui farmaci IPP, approvate dalla Regione Puglia con D.G.R. 2835 del 30/12/2014, nonché alle raccomandazioni del NICE per la gestione della Malattia da Reflusso Gastroesofageo (MRGE), che suggeriscono la continua rivalutazione del paziente al fine di riconsiderare la necessità di proseguire il trattamento
farmacologico;

5. di adottare un adeguato sistema di monitoraggio sui farmaci IPP che preveda:
a) in ambito ospedaliero, la verifica, da parte delle Direzioni sanitarie e mediche di presidio, con il supporto dei Servizi di Farmacia
Ospedaliera di ASL/AO/I.R.C.C.S pubblici, sulla corretta applicazione delle indicazioni limitative di cui alle Note AIFA 1 e 48, con particolare riferimento alle terapie farmacologiche prescritte in maniera informatizzata sul sistema informativo Edotto per il Primo Ciclo terapeutico da erogare in Distribuzione Diretta a seguito di Dimissione da Ricovero/Visita Specialistica Ambulatoriale, in considerazione dell’effetto induttivo che tali prescrizioni hanno sulla spesa
farmaceutica convenzionata;

b) in ambito territoriale, la restituzione dei dati ai MMG con i confronti con le medie di distretto sociosanitario, ASL, Regione ed Italia al fine di promuovere, in linea con le direttive dell’AIFA, il confronto tra colleghi ed attività di self audit;

6. di disporre che le Aziende Sanitarie Locali, per il tramite degli uffici aziendali e distrettuali all’uopo dedicati, ivi compresi i servizi farmaceutici, in conformità con  le previsioni degli Accordi Integrativi Regionali con la medicina generale
effettuino bimestralmente una verifica sulla corretta applicazione della presente deliberazione, esaminando, mediante il sistema informativo regionale Edotto, gli andamenti prescrittivi e segnalando eventuali comportamenti anomali al fine di valutare l’avvio dei procedimenti disciplinari ed amministrativi previsti dalle normative vigenti in materia;

7. di stabilire, in conformità con il rispetto dei tetti di spesa dell’assistenza farmaceutica e degli obiettivi già assegnati ai Direttori Generali con la DGR n. 2198/2016, la riduzione nel 2017 della spesa farmaceutica convenzionata relativa alla categoria degli IPP di almeno lo 80% del gap riscontrato rispetto alla media nazionale (Tabella 1 dell’Allegato A);

8. di organizzare eventi formativi mirati e finalizzati all’uso appropriato dei farmaci IPP, anche mediante l’Organismo di Formazione regionale incardinato all’interno dell’A.Re.S. Puglia;

9. di autorizzare la competente Sezione Risorse Strumentali e Tecnologiche a fornire ulteriori indicazioni operative per l’attuazione delle suddette disposizioni mediante propri atti e note circolari, anche sulla base di ulteriori indicazioni alla Commissione Regionale Farmaci di cui alla DGR n. 984/2016;

10.di dare atto che le spese per le campagne di formazione ai medici sono ricomprese nel finanziamento del fondo sanitario regionale e sono oggetto di apposita allocazione nel documento di indirizzo economico e finanziario per
l’anno 2017;

11.di disporre la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

Allegati

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 28 febbraio 2017, n. 250

omceo ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri della provincia di bari

Via Capruzzi n. 184, Bari
Tel. 080 5566855 - 080 5575512
Fax: 080 5427063







Professione

Codice deontologico
Leggi istitutive
Pubblicità sanitaria
Tariffario minimo
Novità legislative
Fisco e previdenza
Farmaci e farmacovigilanza
Concorsi ed avvisi
Opportunità di lavoro

Cittadini

Carta dei diritti del malato
Associazione malati e volontariato

Odontoriatri

Commissione odontoriatri
Notizie odontoiatri
Eventi odontoiatri
Riconosci il tuo dentista

Chi siamo

Organigramma
Personale Amministrativo
Trasparenza
Variazione Iscritti
Attività del Consiglio

Attività & Servizi

Commissioni ordinistiche
Accordi e convenzioni
Punto Informativo ENPAM
Modulistica
Cerca un Medico
Orari di apertura al pubblico

web made in italy jcom italia web comunicazione marketing bari sito internet ecommerce registrazione dominio

© 2013, OMCEO Bari | P.IVA 93021170720 | Note legali | Privacy | Credits