Contrasto

Dimensione testo

Ricerca avanzata

COMUNICAZIONE » Comunicati stampa

Ennesima morte sul lavoro di un medico. Sul tema sicurezza urge passare dalle parole ai fatti

30 Mag 2017

Bari, 30 maggio 2017 – La tragica morte di Caterina Pesce, anestesista responsabile per la Asl di Bari della struttura che si occupa dei pazienti fragili ripropone prepotentemente il tema delle morti sul lavoro e della sicurezza per i medici e gli operatori sanitari. Mercoledì scorso la collega stava infatti rientrando a casa dopo aver effettuato una visita domiciliare a un paziente affetto da SLA quando è stata coinvolta in un fatale incidente stradale. L’avvenimento assume connotazioni ancora più drammatiche quando si pensa che Caterina Pesce nel 2014 era finita al centro di una bufera mediatica dopo essere stata ingiustamente accusata di essersi rifiutata di assistere a domicilio proprio una malata di SLA.

In quel caso la collega aveva subito la gogna mediatica, nonostante fosse stata proprio la buona volontà e la disponibilità dei medici, che fanno costantemente appello ai principi etici della professione per garantire i diritti all’assistenza dei pazienti, a supplire alle carenze organizzative del sistema.

 

Benché più volte denunciato dagli Ordini e nonostante le rassicurazioni in merito da parte della Regione e dei Dirigenti delle ASL, il problema della sicurezza dei medici e del personale sanitario negli ospedali e nelle strutture territoriali non sembra aver trovato ancora risposte.

Manca a oggi un progetto di revisione complessiva del sistema di emergenza e continuità assistenziale a livello regionale. Manca un quadro di censimento delle sedi territoriali, delle condizioni in cui versano e delle possibili soluzioni. Manca ancora all’appello, nonostante gli impegni presi dalla Regione, l’Osservatorio regionale sulla sicurezza.

“Mi unisco al dolore della famiglia di Caterina Pesce per la loro tragica perdita” - dichiara Filippo Anelli, Presidente OMCeO Bari – “ma devo anche ricordare che quella di Caterina è l’ennesima, drammatica morte sul lavoro che colpisce una categoria costretta ormai a lavorare in condizioni inaccettabili. Dopo le parole servono i fatti.”

omceo ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri della provincia di bari

Via Capruzzi n. 184, Bari
Tel. 080 5566855 - 080 5575512
Fax: 080 5427063







Professione

Codice deontologico
Leggi istitutive
Pubblicità sanitaria
Tariffario minimo
Novità legislative
Fisco e previdenza
Farmaci e farmacovigilanza
Concorsi ed avvisi
Opportunità di lavoro

Cittadini

Carta dei diritti del malato
Associazione malati e volontariato

Odontoriatri

Commissione odontoriatri
Notizie odontoiatri
Eventi odontoiatri
Riconosci il tuo dentista

Chi siamo

Organigramma
Personale Amministrativo
Trasparenza
Variazione Iscritti
Attività del Consiglio

Attività & Servizi

Commissioni ordinistiche
Accordi e convenzioni
Punto Informativo ENPAM
Modulistica
Cerca un Medico
Orari di apertura al pubblico

web made in italy jcom italia web comunicazione marketing bari sito internet ecommerce registrazione dominio

© 2013, OMCEO Bari | P.IVA 93021170720 | Note legali | Privacy | Credits