Contrasto

Dimensione testo

Ricerca avanzata

NEWS

I medici della notte: ombre stanche in un sistema cieco. Ma non dimenticati

02 Apr 2018

ll 23 marzo a Monopoli è stato arrestato un molestatore sessuale che dal 2011 ha terrorizzato e reso impossibile vita e lavoro di alcune dottoresse, guardie mediche che malgrado tutto hanno continuato a prestare servizio notturno. A loro – alle guardie mediche – che spesso sembrano non aver accesso al diritto dell’autotutela- avevamo dedicato un approfondimento grazie alla voce di Caterina Rotunno che ci aveva raccontato la sua esperiena e quella di molti colleghi.  Vedi. Per un paradosso linguistico loro sono i medici di guardia, ma non hanno nessuno che presidi la loro vita e la loro sicurezza.
“Siamo soli, e abbiamo paura, moltissima”. Con questo breve intervento, quasi un monosillabo di incertezza, precarietà e delusione, la Dr.ssa Caterina Rotunno che ha dato vita al gruppo Facebook MEDICI DELLA NOTTE aveva raccontato la sua esperienza e quella di molti medici. Per la precisione, di molte dottorsse che vivono ormai il tempo del turno come una sfida con se stesse, con la paura di portare a termine il proprio lavoro senza conseguenze, psicologiche o fisiche. E spesso, ci racconta la Dr.ssa Rotunno, le loro parole sono interpretate, come se ci fosse un’idea di pericolo sovradeterminata. Come se fosse interpretabile un medico che dice: sono in pericolo ho bisogno di aiuto, di sicurezza. Ho bisogno di poter lavorare in serenità, per me e per i miei pazienti. Come se una donna che subisce violenza, anche solo verbale, o per situazioni più gravi come è il caso dello stalking, fosse un fatto da interpretare. La violenza invece è un fatto e basta. Inaccettabile e indeclinabile.
Da questo gruppo “Medici della notte” che raccoglie testimonianze, riflessioni, immagini in presa diretta, e richieste di aiuto oggi si fa un passo oltre. Un riconoscimento forte del coraggio di medici che non smettono mai di esserlo, anche quando è in pericolo la vita.
Se ne parlerà a #Pasquetta a #Primadellalba  
che racconta storie di coraggio, storie come queste. Lunedì alle 23,05 su Raitre. 

omceo ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri della provincia di bari

Via Capruzzi n. 184, Bari
Tel. 080 5566855 - 080 5575512
Fax: 080 5427063







Professione

Codice deontologico
Leggi istitutive
Pubblicità sanitaria
Tariffario minimo
Novità legislative
Fisco e previdenza
Farmaci e farmacovigilanza
Concorsi ed avvisi
Opportunità di lavoro

Cittadini

Carta dei diritti del malato
Associazione malati e volontariato

Odontoriatri

Commissione odontoriatri
Notizie odontoiatri
Eventi odontoiatri
Riconosci il tuo dentista

Chi siamo

Organigramma
Personale Amministrativo
Trasparenza
Variazione Iscritti
Attività del Consiglio

Attività & Servizi

Commissioni ordinistiche
Accordi e convenzioni
Punto Informativo ENPAM
Modulistica
Cerca un Medico
Orari di apertura al pubblico

web made in italy jcom italia web comunicazione marketing bari sito internet ecommerce registrazione dominio

© 2013, OMCEO Bari | P.IVA 93021170720 | Note legali | Privacy | Credits